€ 341.905,04

Totale importo truffato.

Leggi le varie esperienze !!

€ 7.199

Totale importo recuperato.

Leggi le varie esperienze !!

€ 38,82

Totale donazioni.

Leggi le varie donazioni !!

Il titolare del sito internet e chi per esso collabora si dichiarano estranei alle questioni date dagli autori nei vari post inseriti

e si offre possibilità di rettifica immediata se non ancora moderata.

info@denunceitaliane.it

(email riservata alle sole moderazioni. Per qualsiasi domanda o esperienza, utilizzare il forum)

Leggete i termini d'uso presenti nella home page prima di postare o aprire nuovi topic.

Domanda Pestato d'avanti scuola, " mi ha rotto un dente e da 3 mesi scrive su i muri minacce di morte contro di me"

27/05/2011 15:53 #184 da kong
  • kong
  • []

  • Visitatori
  • Visitatori

  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • Roma, nel mese di Gennaio quando le scuole avevano riaperto dopo le vacanze da circa 20 giorni. Frequento un liceo artistico in cui l'ambiente è molto eterogeneo, ma la scuola è abbastanza fatiscente dove spiccano murales, graffiti e classi che sembrano bagni e i bagni che sembrano cantine vecchie e distrutte.
    Ho frequentato l'istituto questo 2011 come mio ultimo anno.
    Ma i problemi sono sempre dietro l'angolo, perché:
    in quei giorni ho avuto una lite indiretta con un conoscente di origine peruviana un tale che fa uso di sostanze stupefacenti e alcol come se fosse cibo, tale che minacciava l'incolumità di un mio amico costringendolo per un periodo a non frequentare scuola anche per via degli insulti che questo peruviano aveva scritto su i muri esterni della scuola (minacce, insulti e simboli sgradevoli).
    Dopo averlo contattato per un chiarimento su un sito di chat(facebook). ci siamo incontrati l'indomani alla mia uscita da scuola serale, tale peruviano si presentò con circa 10 persone che facevano difesa morale e fisica, ed in quella sera successe il fatto,"si presentò a breve distanza da me intimandomi di avvicinarmi, mi insultò cattivamente senza darmi tempo di parlare e spiegare i motivi dell'incontro, tale Sao(che è il suo soprannome del peruviano) appena mi tolsi gli occhiali da vista per paura di una sua brutta reazione mi colse impreparato sferrandomi alcuni colpi in pieno volto facendomi cadere a terra, in quell'occasione mi ruppe un dente (4,1) parte dello zigomo, danni al mento al labbro ed escoriazioni a gli arti, poco dopo l'urto e la conseguenziale caduta riuscirono a fermarlo per qualche istante mentre io riuscivo a rialzarmi tale Sao prese una bottiglia che aveva nascosto che voleva "spaccare" sulla mia testa ma visto il sangue dal mio labbro lo feci ragionare e per paura che avessi chiamato gli agenti della polizia se ne è andato con la ciurma che aveva portato con lui, mentre io dolorante ed impaurito mi feci accompagnare a casa e da li la mattina al pronto soccorso"- ho dovuto spendere circa 250€ tra lastra e operazione di ricostruzione del l'incisivo centrale basso, contando anche i problemi che ne conseguono tra gonfiori e traumi psicologici forti.
    per farla breve questo tale sta scrivendo su tutti i muri appellativi contro di me, minacce di morte e di violenze. stanno ricevendo da mesi minacce fuori scuola anche ad alcuni compagni che frequento sempre dalla stessa persona accompagnata dai soliti amici. purtroppo questo tale non può essere denunciato perché non riesco a farmi dare un aiuto dai testimoni della vicenda che anch'essi sino stati minacciati poiché non vogliono testimoniare perché hanno paura di possibili ingiurie contro di loro (che sono già capitate). quindi mi ritrovo da solo, tale Sao mi impedisce di frequentare le zone esterne a dove abito minaccia tramite terze persone di volermela far pagare quando mi incontra perché teme che io lo diffami e che lo denunci alla polizia. purtroppo non posso denunciare per "stolking" poiché si è badato bene dal lasciare meno tracce inquisitorie possibile. anche oggi a distanza di quasi 4 mesi da l'accaduto, so ancora di non essere al sicuro forse nemmeno a casa, ho paura per la mia famiglia che anche in questi mesi ha subito telefonate anonime e 2 rapine nell'automobile parcheggiata d'avanti casa (forse una coincidenza), tutt'oggi sono stato molte volte dal dentista e per tutta la vita dovrò tornarci per frequenti ricostruzioni dello stesso, e più forte ancora è la paura di non potermi più difendere perché nessuno può difendermi, perché non posso denunciarlo, per paura di finire nel torto per mancanza di testimoni, paura quasi di vivere.
    La scuola "per legge" non ha potuto aiutarmi in nessun modo, ma grazie ad una bravissima avvocato sto tentando di ricevere un risarcimento valutato circa 100€ (poco a mio parere) dall'assicurazione scolastica, e dal medico legale forse un certificato psicologico.
    A breve inizierò sedute di psicologia per tentare di ripristinare parte della vita che avevo prima dell'accaduto.
    Questa storia è frutto di un esperienza che serve a far capire a chi la conosce che c'è sempre una conseguenza alle nostre azioni e che purtroppo anche se i nostri fini sono giusti ed adeguati a risolvere problemi, invece, non è sempre possibile far valere la giustizia e la legge in genere. Non lasciatevi prendere da istinti che possono portarvi al pentimento ed alle psicosi, non frequentate cattiva gente cosi da poter scegliere se sbagliare da soli senza che nessuno vi immischi in reati punibili senza che voi lo vogliate.

    Tale Sao compie molti reati al giorno sopratutto a danno dell'ordine civile, imbrattare i muri,treni, e proprietà private, usa acido cloridrico per firmare i vetri di bus e negozi (metodo che fa sciogliere parte del vetro per scrivere la firma), non che faccia uso di droghe pesanti, spaccio e fa tattoo senza avere uno studio ne una qualifica.
    Se qualcuno ha qualche suggerimento a seguito della mia storia sarò lieto di ascoltare e comprendere. se ci sono incomprensioni o punti da chiarire non esitate a chiedere. Sono un cittadino che pensa ad un futuro migliore e migliori saremo se migliore sarà il servizio che ci difende. chiedo solo maggior trasparenza ed un modo migliore per tutelarci, perché non tutti hanno il coraggio di querelare colui che può farti del male e che comunque può rigirarsi la frittata a suo favore se si organizza(come questo tale che prima di minacciare è andato al pronto soccorso fingendo una aggressione e facendo credere che fossi stato io a picchiarlo).
    Grazie della comprensione!
    28/05/2011 10:50 #185 da luxlux

  • Moderator
  • Moderator

  • Messaggi: 3357
  • Karma: 74
  • Ringraziamenti ricevuti: 356

  • Sesso: Uomo
  • Data di nascita: 06 Gen 1978
  • Ciao kong,

    Quando si tratta di scherzi tra studenti possono anche starci, ma quello che ti è successo non ha niente di normale.

    Prendendo il tuo racconto come un riassunto veritiero penso che questo ragazzo che ti ha aggredito e che ti sta minacciando facendoti paura, in realtà è una persona con molti problemi e che andrebbe aiutata.

    Quello che farei io nel tuo caso è sicuramente andare a denunciare l'accaduto presso le autorità, questo per vari motivi:

    1) Questo ragazzo dato il suo comportamento avrà già sicuramente dei precedenti che si sommeranno a questi, ed una volta che il vaso straripa di denunce verso di lui, verrà rimandato al suo paese se straniero o verrà incarcerato se con cittadinanza Italiana, (naturalmente dopo un processo che lo riconosca colpevole) nel quale troveresti giustizia. Naturalmente se sotto la custodia dei genitori, dovranno risponderne anche loro (e tu immagina questi due genitori che magari con fatica sono arrivati qui in Italia per dare un futuro al figlio e lui sta sputando sopra al piatto che i genitori con sacrifici gli stanno porgendo. Si arrabbieranno molto e magari riusciranno a correggerlo)

    2) Se nessuno interverrà mai nel denunciare una persona che picchia altri, minaccia di morte ecc ecc.. questa persona si sentirà onnipotente e si sentirà di fare quello che vuole con chi vuole e quando vuole, alla faccia di tutte le regole che ci sono nel nostro paese e di tutte le oneste persone che le rispettano; quindi il primo passo e quello di denunciare l'accaduto in questura.

    3) questo ragazzo a già capito come si vive in Italia, infatti scrivi che si è auto-lesionato ed è andato in ospedale dicendo che sei stato tu a picchiarlo. Classico comportamento di un Italiano molto malintenzionato, e che se nessuno gli farà capire quanto sia sbagliato il suo modo di comportarsi (sopratutto in un paese che lo ospita), continuerà a fare del male alle persone e man mano che cresce con l'età diventerà sempre più pericoloso per se stesso e per gli altri.

    Però come scritto all'inizio questo ragazzo è malato ed anche poco intelligente:

    -Scrive sui muri con minacce alla tua persona... Bene !!! scatta fotografie o fai dei video con il cell di questi murales meglio ancora se riprendi pure lui che li fa.

    -Usate facebook per comunicare tra voi della scuola o della compagnia di amici... Bene !!! tutto viene memorizzato anche quello che si scrive nella chat di fb, quindi se ci fossero delle indagini si andrebbe a spulciare tutto quello che è stato scritto e di conseguenza si ricostruirebbero i dialoghi e le situazioni come il vostro incontro e se nella chat ha scritto con minacce e simili.. capisci da te come la sua credibilità va sotto zero e la tua inizia a prendere forma.

    - Sei stato all'ospedale e quindi anche qui c'è una prova dell'accaduto che servirà in via processuale.

    - Molti tuoi amici hanno assistito e sono testimoni dei fatti; non dovrebbero avere paura di una persona che vale così poco. Sicuramente se si trovasse davanti persone che gli girerebbero le ossa come delle cannucce per le bibite, non avrebbe questo tipo di comportamento. Ma purtroppo questo ragazzo oltre che malato e poco intelligente è anche una persona che non ha molto coraggio nell'affrontare la vita, ed infatti se la prende con persone che non sono abituate a picchiarsi e a vivere nella tensione, ma con persone che sono pacifiche e contro la violenza.... così è troppo facile.


    Riassumendo un po il tutto, quello che farei io è quello di andare a denunciare il tuo accaduto, farei foto e video delle minacce scritte sui muri, mi filmerei con i tuoi amici magari mentre c'è anche lui che si atteggia da galletto (vallespluga) o che fa minacce di morte, insomma raccogliere quante più informazioni e prove possibili da utilizzare legalmente ed onestamente contro di lui.

    Quello che mi fa strano e che un po mi dispiace e che questo ragazzo ha questo comportamento e nessuno lì a Roma nella tua scuola è mai intervenuto per fargli raffreddare i bollenti spiriti.

    Se fosse stato in città come Torino, Taranto, Napoli, Palermo ecc... sicuramente tra gli studenti ci sarebbe stato un cordone di solidarietà e di aiuto verso uno studente che viene picchiato e minacciato, tra l'altro da uno straniero ospite qui in Italia, e sicuramente avrebbero reagito con molta violenza nei confronti di uno che fa violenza (ed anche gratuita); ma anche questo sarebbe sbagliato anche se più sbrigativo, la violenza sempre e comunque ti mette nella parte del torto, quindi usa l'intelligenza, organizzati con prove dei fatti e testimoni e poi lo attacchi legalmente e penalmente, se giochi bene le tue carte puoi farcela, e dato la natura truffaldina di lui, cerca di anticipare le sue mosse illegali e sfrutta queste sue debolezze; e ricordati che è possibile inviare contenuti video e foto in forma anonima presso le forze dell'ordine, che nel caso vedessero comportamenti illegali come lo spaccio, il minacciare, il picchiare, sarebbero costretti a fare una visitina al tuo “non-amico”.


    Cerca di non andare in depressione, sono situazioni che purtroppo esistono e che non devono influenzare il nostro modo di pensare o di rapportarci con gli altri, non avere paura ma affrontala e se posso permettermi cerca di fare un corso di autodifesa, meglio sarebbe una disciplina di arti marziali, dedicare del tempo a questi sport ti possono aiutare nel ritrovare fiducia e forza dentro il spirito che ora è un po “accasciatello” , il parlare con un psicologo sicuramente aiuta, ma quello che secondo me aiuta di più è la possibilità di ritrovarsi in una situazione come quella che hai vissuto e di riuscire ad affrontarla diversamente da come è andata questa (non dico di essere superman, ma saper bloccare dei colpi o evitarli ed eventualmente reagire per autodifesa, può restituirti quella fiducia che ora non senti in te stesso).

    Forza e Coraggio che la vita è solo di passaggio !!!! :laugh:


    Spero di esserti stato un po di aiuto, quello che ho scritto è il mio pensiero che può essere condiviso oppure no, tienici informati.

    Un abbraccio e in bocca al lupo !!!
    Ringraziano per il messaggio: kong
    28/05/2011 11:49 #186 da kong
    • kong
    • []

  • Visitatori
  • Visitatori

  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • CIao! grazie veramente dei consigli che mi stai dando, sono una rete di informazioni ben costruita che nel mio piccolo voglio legare tra loro per rendere giustizia e far capire a chi è ingiusto che non vanno fatte cattiverie se non si vuol ricevere pan per focaccia.
    Alcune foto ne stò archiviando e appena il caso mi permette un minimo di prove tenterò il ripristino della situazione e cercherò di farmi aiutare dal servizio di polizia, perchè purtroppo tra i giovani si rivela ancora tristemente un pò di omertà e paura verso i reietti che pedissequamente infastidiscono e creano tumulto nelle vite altrui senza rispetto ne dignità(sopratutto a Roma).
    Volevo aggiungere che prossimamente aggiungo delle foto e\o video per far capire bene come si stanno svolgendo i fatti.
    Grazie tante ancora e a presto.
    28/05/2011 20:36 #187 da luxlux

  • Moderator
  • Moderator

  • Messaggi: 3357
  • Karma: 74
  • Ringraziamenti ricevuti: 356

  • Sesso: Uomo
  • Data di nascita: 06 Gen 1978
  • Tempo creazione pagina: 0.167 secondi

    Viribus Unitis

    Donazioni tramite Paypal.me

    Donazioni per la gestione, la manutenzione, l'hosting e il dominio per denunceitaliane.it.

    Per aiutarci a mantenere attivo denunceitaliane.it puoi utilizzare il seguente link paypal.me/denunceitaliane

    Non utilizzando pubblicità all'interno del sito internet dipendiamo completamente dalle donazioni.

    Grazie per il tuo supporto.