€ 341.905,04

Totale importo truffato.

Leggi le varie esperienze !!

€ 7.199

Totale importo recuperato.

Leggi le varie esperienze !!

€ 38,82

Totale donazioni.

Leggi le varie donazioni !!

Il titolare del sito internet e chi per esso collabora si dichiarano estranei alle questioni date dagli autori nei vari post inseriti

e si offre possibilità di rettifica immediata se non ancora moderata.

info@denunceitaliane.it

(email riservata alle sole moderazioni. Per qualsiasi domanda o esperienza, utilizzare il forum)

Leggete i termini d'uso presenti nella home page prima di postare o aprire nuovi topic.

Domanda casi di malasanità

28/11/2011 10:47 #313 da patrizia
  • patrizia
  • [patrizia]
  • Avatar di patrizia Autore della discussione
  • Offline

  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder

  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • casi di malasanità è stato creato da patrizia
    Mesi fa la paziente lamenta vertigini. 1visita c/o otorino dell’ospedale di Ortona che suggerisce di tornare a farsi visitare quando si ripresenta il problema. Il 26/11/2011 la paziente affetta da vertigini torna dal medico che però non è in ospedale. Non c’è nemmeno un sostituto perché i medici non lavorano il sabato!?! Si consiglia alla paziente di recarsi c/o ospedale di PE dove fa una visita da otorino che prescrive TAC. La pazienta aveva già fatto 2 TAC nell’ultimo mese! La paziente aspetta in pronto soccorso per 5 ore, nonostante il suo malessere e nonostante vari solleciti agli infermieri (l’antipatia e l’indisponibilità delle infermiere è cosa nota). Non è chiaro come sia gestito il processo di chiamata e il susseguirsi dei turni di chiamata. Nessuno le dà retta! La paziente si decide a chiedere spiegazioni all’accettazione che candidamente comunica che la prescrizione per la TAC era senza nome e pertanto loro era impossibilitati a risalire alla paziente!?! Finalmente un’altra dottoressa visita la paziente e suggerisce risonanza magnetica perché fare un’altra TAC avrebbe causato ulteriori inutili radiazioni alla paziente. La paziente esausta cerca di pagare il ticket ma lo sportello di accettazione nel frattempo è chiuso e le macchinette abilitate sono fuori uso. Si richiede alla paziente di tornare nei prox gg per pagare il ticket!?! Dopo il disservizio anche la beffa! Mi chiedo come si può permettere che tutto questo accada davanti agli occhi impotenti dei pazienti che continuano a pagare per i disservizi e a non poter usufruire del diritto alla cura.
    28/11/2011 22:20 #314 da luxlux

  • Moderator
  • Moderator

  • Messaggi: 3357
  • Karma: 74
  • Ringraziamenti ricevuti: 356

  • Sesso: Uomo
  • Data di nascita: 06 Gen 1978
  • Risposta da luxlux al topic casi di malasanità
    Ciao patrizia grazie per il tuo contributo.

    Il disservizio negli ospedali Italiani credo l'abbiano vissuta un po tutti, ci sono pochi controlli, poco personale e a volta molta maleducazione da parte del personale (dovuto sopratutto allo stress).
    Sono d'accordo con te e dovremo usufruire tutti del diritto di cura senza dover pagare il ticket, dato che già tutti attraverso l'inps paghiamo profumatamente per la nostra cura sanitaria. :ohmy:
    Tempo creazione pagina: 0.231 secondi

    Viribus Unitis

    Donazioni tramite Paypal.me

    Donazioni per la gestione, la manutenzione, l'hosting e il dominio per denunceitaliane.it.

    Per aiutarci a mantenere attivo denunceitaliane.it puoi utilizzare il seguente link paypal.me/denunceitaliane

    Non utilizzando pubblicità all'interno del sito internet dipendiamo completamente dalle donazioni.

    Grazie per il tuo supporto.