Il titolare del sito internet e chi per esso collabora si dichiarano estranei alle questioni date dagli autori nei vari post inseriti

e si offre possibilità di rettifica immediata se non ancora moderata.

info@denunceitaliane.it

(email riservata alle sole moderazioni. Per qualsiasi domanda o esperienza, utilizzare il forum)

Non rispondiamo via email alle varie domande che riceviamo, utilizzate il forum per avere delle risposte.

Leggete i termini d'uso presenti nella home page prima di postare o aprire nuovi topic.

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Domanda Denunciare un avvocato - Vade-mècum.

Re: Vade-mècum per denunciare un avvocato. 20/06/2013 14:00 #2995

  • GiuseS
  • Avatar di GiuseS
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Salve, espongo la mia vicenda per denunciare un azione eseguita dall'avvocato di controparte nei miei confronti e che ritengo possa essere considerata deontologicamente scorretta, in particolare ritengo che l'avvocato di mia moglie abbia trasgredito all'articolo 49. - Pluralità di azioni nei confronti della controparte: "L’avvocato non deve aggravare con onerose o plurime iniziative giudiziali la situazione debitoria della controparte quando ciò non corrisponda ad effettive ragioni di tutela della parte assistita."
Il fatto riguarda una separazione consensuale omologata, e questo è stato il susseguirsi degli eventi: ricorso per separazione consensuale (firmato il 18/1/2012, depositato il 23/1/2012, omologato il 3/7/2012), una scrittura privata a latere (21/1/2012) controfirmata dalle parti e dai rispettivi legali modificativa degli accordi di separazione perchè teneva conto di un mutuo ed altri oneri che avrebbero impedito a me di versare il mantenimento concordato invece nel ricorso (mi dissero che per non far confondere il giudice non avremmo dovuto menzionare la scrittura e il mutuo gravante, ed io e il mio legale stupidamente cademmo in questa trappola). Dopo mi vedo arrivare un atto di precetto per mancato mantenimento (15/2/2013) e presento opposizione ( con udienza fissata per il 10 Giugno). In data 18/3/2013 viene notificato all'azienda presso cui lavoro atto di pignoramento presso terzi vedendo così ridotto il mio stipendio di 1/5 lordo (cioè 1/3 dello stipendio netto). Mi oppongo al pignoramento e l'udienza viene fissata il 18 Giugno. A Maggio ho lo stipendio pignorato da ben 2 mesi, due udienze previste per Giugno, una sul primo precetto e l'altra sul pignoramento (separazione, precetto e opposizione al precetto vengono depositate al tribunale di Catania e pignoramento e opposizione al pignoramento al tribunale di Siracusa, città in cui ha sede l'azienda per cui lavoro), previsione di molti mesi di pignoramento prima che il giudice stabilisca in udienza definitiva a chi vada l'importo pignorato, previsione di spese legali di 1 o entrambi i legali a seconda di come andranno i giudicati delle due cause, un mantenimento, come scritto nell'omologa, chemi lascerebbe con 500€ che a stento bastano a coprire la mia quota di mutuo e l'affitto della casa in cui vivo attualmente .......insomma, sono costretto a proporre alla moglie di darle tutto quello che mi chiedeva (comprese una multa non pagata che forse avevo preso io ma intestata a lei, spese mediche e scolastiche ordinarie e tutto quello precettato, spese su cui non ero mai stato d'accordo, come una seconda attività sportiva per la mia bambina di soli 5 anni) in cambio della sua rinuncia alle due azioni e rinunciando io alle opposizioni.......il tutto seguito dai nostri rispettivi legali.
A parte la mancanza di decoro professionale dell'avvocato di mia moglie nell'indurmi a firmare una scrittura privata che avrebbero poi fatto caducare non facendo rispettare alla sua cliente una delle clausole condizionanti (giochetto che mi è costato 4000€ di arretrati che ho pagato accendendo finanziamenti e aggravando ancora di più la mia condizione economica al limite della sopravvivenza), chiedo a voi lettori e mediatori del forum se l'azione intrapresa presso il tribunale di Siracusa prima ancora che fosse andata in giudizio il precetto opposto al tribunale di Catania possa rientrare tra i casi annoverati nel suddetto Art.49 del codice deontologico degli avvocati......e a chi dovrei indirizzare in questo caso la mia denuncia nei confronti dell'avvocato di controparte. Tengo a precisare che anch'io ho trovato solo "non risposte" quando ho chiesto ad altri avvocati le stesse questioni.....mi chiedo dove possa io trovare un avvocato estraneo alle regole non scritte di una tale "lobby". Mi scuso sin d'ora per essermi dilungato a descrivere dettagli ed opinioni forse non necessarie ma vengono dalla disperazione di uno dei tanti padri separati che si vedono truffare e beffeggiare da ex mogli e dai loro avvocati che, con la scusa di essere state lasciate, anche dopo anni non esitano a strumentalizzare meschinamente figli e azioni legali per ottenere soltanto benefici economici (non c'è mai stata vendetta nei miei confronti per un sentimento già finito mesi prima che io andassi via di casa, è solo avidità).

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Vade-mècum per denunciare un avvocato. 20/06/2013 19:20 #2999

  • luxlux
  • Avatar di luxlux
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 3448
  • Karma: 74
  • Ringraziamenti ricevuti 366
Ciao GiuseS,

Mi dispiace per la tua situazione, spero si possa risolvere per il meglio. LA risposta alla tua domanda credo che possa darla solo chi è competente in materia e studia tutte le carte in tuo possesso per riuscire a capire tutto quello che è successo. Ti ho inviato una emal con un numero di telefono di uno studio di avvocato bravi ed onesti. Prova a sentirli, magari riesci a trovare una soluzione o una risposta.
Ringraziano per il messaggio: GiuseS

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Denunciare un avvocato - Vade-mècum. 11/05/2014 10:48 #5467

  • sirei
  • Avatar di sirei
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Buongiorno a tutti,
vorrei descrivere agli utenti l'assurda situazione in cui mi trovo:
circa due mesi fa mi sono recata da un avvocato consigliatomi da una collega per alcuni problemi legati al mio contratto di lavoro, sono stata nel suo studio una ventina di minuti per esporre i miei dubbi, alla fine abbiamo stabilito che avrei aggiornato l'avvocato sull'evolversi della situazione, prima di andare via ho chiesto di pagare per il colloquio e lui mi ha risposto "può andare non mi deve nulla".
Circa un mese dopo mi vedo recapitare una raccomandata dell'avvocato con un "PARERE" legale scritto sulle problematiche esposte durante il colloquio, tengo a precisare che il cosiddetto parere era soltanto un copia e incolla di una clausola del mio contratto.
Ho letto la lettera e non ho approfondito ulteriormente il discorso.
Qualche settimana dopo mi arriva una parcella da 900€!!!
Preciso che non ho firmato nessun contratto di incarico nè mi è stato presentato alcun preventivo.
Come posso tutelarmi da questa truffa nei miei confronti?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Denunciare un avvocato - Vade-mècum. 13/05/2014 13:20 #5483

  • luxlux
  • Avatar di luxlux
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 3448
  • Karma: 74
  • Ringraziamenti ricevuti 366
Ciao sirei

Prova a rivolgerti all' ordine degli avvocati a te più vicina, forse riesco a darti qualche buon consiglio, se non erro si occupano anche degli avvocati truffaldini.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Denunciare un avvocato - Vade-mècum. 29/03/2016 13:05 #10683

  • MariaC
  • Avatar di MariaC
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Cerco aiuto per una ingiustizia legale.
Ho un atto di citazione a breve scadenza, da parte dell'ex avvocato che chiede di aver pagata una parcella esosa, quando furono presi accordi per una cifra molto inferiore, ed a buon fine della pratica, a cosa che non è avvenuta. A tutt'oggi non trovo un avvocato che prenda in considerazione il mio problema.
Qualcuno sa indicarmi un avvocato in zona(Venezia) che possa aiutarmi.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: SaugKing
Tempo creazione pagina: 0.169 secondi
Powered by Forum Kunena

Viribus Unitis

Donazioni tramite Paypal.me

Donazioni per la gestione, la manutenzione, l'hosting e il dominio per denunceitaliane.it.

Per aiutarci a mantenere attivo denunceitaliane.it puoi utilizzare il seguente link paypal.me/denunceitaliane

Non utilizzando pubblicità all'interno del sito internet dipendiamo completamente dalle donazioni.

Grazie per il tuo supporto.