€ 341.905,04

Totale importo truffato.

Leggi le varie esperienze !!

€ 7.199

Totale importo recuperato.

Leggi le varie esperienze !!

€ 38,82

Totale donazioni.

Leggi le varie donazioni !!

Il titolare del sito internet e chi per esso collabora si dichiarano estranei alle questioni date dagli autori nei vari post inseriti

e si offre possibilità di rettifica immediata se non ancora moderata.

info@denunceitaliane.it

(email riservata alle sole moderazioni. Per qualsiasi domanda o esperienza, utilizzare il forum)

Leggete i termini d'uso presenti nella home page prima di postare o aprire nuovi topic.

Domanda Rischio denuncia per truffa?

11/01/2016 02:10 #9938 da Federica2905
  • Federica2905
  • [Federica2905]
  • Avatar di Federica2905 Autore della discussione
  • Offline

  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder

  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti:

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: Sconosciuto
  • Rischio denuncia per truffa? è stato creato da Federica2905
    Ciao a tutti, mi sono iscritta per chiedere un consiglio riguardo a ciò che mi è successo:
    Il 30 dicembre ho venduto con consegna a mano ad un privato il mio vecchio pc in ottimo stato per 220euro. Il signore a cui l'ho venduto ha acceso il pc, ha aperto le impostazioni, e gli ho lasciato tutto il tempo di controllarlo. Dopo un "complimenti, l'ha tenuto proprio bene" mi ha dato in contanti i soldi e se ne è andato. La sera stessa mi scrive una mail riferendomi che il pc richiede l'attivazione di windows (anche se dice che esso funziona correttamente e non da nessun "sintomo" della mancata attivazione, da solo la notifica quando si aprono le impostazioni), inoltre mi dice che era convinto che nel pc vi fosse un windows 7 e che invece ha trovato un windows 8 pro. Io dopo una veloce ricerca in internet ho trovato che probabilmente il messaggio di attivazione di windows era comparso per errore (forse dopo il mio ripristino) e io ho scritto una mail all'acquirente dicendogli cosa pensavo fosse e spiegandogli che modi ho trovato su internet per risolvere il problema, inoltre gli rispondo che si nel pc c'era windows 8 pro ma che non mi sembrava un problema visto che non l'avevo specificato nell'annuncio, lui non lo aveva chiesto e soprattutto l'aveva visto quando ha controllato il pc. Lui mi risponde che non riesce a risolvere il problema e aggiunge che lo proverà qualche giorno e che se non gli va bene lo darà alla moglie (non fa alcuna richiesta di reso).
    Il problema si presenta quando ieri mi scrive chiedendomi di restituirgli il denaro perchè non si trova con windows 8 pro e sostenendo che io gli abbia venduto un computer non licenziato. Io gli rispondo che finite le vacanze sono tornata nella città dove frequento l'università, che tornerò verso Pasqua e che comunque non ritenevo giusto accettare il reso, dopo tutti quei giorni e dopo che aveva usato il pc nel frattempo per fare ciò che voleva, tutt'al più che non ha ricevuta di pagamento e non ho modo di verificare che il pc che mi resituisce è il mio (è una marca comune) e non effettivamente uno non licenziato o peggio. Specifico ad ogni modo che per onestà sono disposta a incontrarlo al mio ritorno in città e eventualmente trovare un modo per fare un downgrade a windows 7.
    Il signore mi risponde minacciandomi di rivolgersi alla Guardia di finanza perchè ho venduto un pc non licenziato. Le mie domande sono: è legittimo che si rivolga alle autorità se mi sono resa comunque disponibile alla restituzione (credo che la sua minaccia fosse dovuta al fatto che si è alterato quando comunque ho specificato che non sarei tenuta a riprendermi il pc)? Se così fosse, che prove ha per dire che quello è effettivamente il mio pc? le autorità accetterebbero la sua denuncia? se si, sarebbe illegale vendere un pc con windows non licenziato (non piratato, a quanto mi ha spiegato chiedeva l'immissione dei codici per l'atttivazione)? Inoltre, essendo che le nostre comunicazioni sono avvenute solo via mail (l'acquirente ha solo il mio nome e il mio indirizzo mail che uso solo per le vendite), le autorità sono tenute ad accettare una denuncia verso di me e rintracciare il mio indirizzo IP attraverso la mail (visto che l'indirizzo a cui ero connessa non era il mio e non vorrei arrivasse denuncia ad altra gente)? Nel caso, posso fare una controdenuncia? Inoltre, l'acquirente poteva effettivamente chiedermi di restituirlo e avere ragione nel pretenderlo?
    11/01/2016 13:43 - 11/01/2016 13:53 #9940 da SaugKing

  • Moderator
  • Moderator

  • Messaggi: 346
  • Karma: 11
  • Ringraziamenti ricevuti: 34

  • Sesso: Sconosciuto
  • Data di nascita: 26 Ott 2018
  • Risposta da SaugKing al topic Rischio denuncia per truffa?
    Evidentemente questo signore ignora che vendere un pc con una copia di Windows non attivata è perfettamente legale. Innanzitutto perché è cosa diversa dal software piratato (ossia una copia attivata con metodi illegali). E poi perchè è la stessa Microsoft che prevede questa possibilità, dando 30 giorni di tempo per valutare la copia di Windows.
    Sicuramente l'acquirente si aspettava un pc "completo", perfettamente funzionante e non vedersi invece costretto ora a spendere altri soldi per comprare un key originale dal sito della Microsoft (se vuol fare le cose in maniera legale).
    Tutto dipende da cosa era scritto nell'annuncio e cosa gli hai detto in seguito tu . Se non è stato specificato, magari anche solo per dimenticanza, che la copia di Windows era da attivare allora è nel diritto del compratore annullare l'acquisto perché non era a conoscenza di un particolare fondamentale per il funzionamento della cosa acquistata. Non parliamo di truffa , ma potresti al limite ricevere una citazione davanti al giudice di pace per questo.
    Non preoccuparti invece di Guardia di Finanza (non c'è alcuna violazione di diritto d'autore) o del fatto che lui dica che si aspettava Windows 7 o che non si trova con Windows 8 (problemi suoi, anche perchè ha visionato il pc di persona).
    Spiegagli la situazione circa la licenza e ribadisci che sei disposta a riprenderti il pc e a rendergli i soldi (dopo ovviamente aver verificato ciò che ti viene reso).
    Ultima Modifica 11/01/2016 13:53 da SaugKing.
    Tempo creazione pagina: 0.130 secondi

    Viribus Unitis

    Donazioni tramite Paypal.me

    Donazioni per la gestione, la manutenzione, l'hosting e il dominio per denunceitaliane.it.

    Per aiutarci a mantenere attivo denunceitaliane.it puoi utilizzare il seguente link paypal.me/denunceitaliane

    Non utilizzando pubblicità all'interno del sito internet dipendiamo completamente dalle donazioni.

    Grazie per il tuo supporto.