Il titolare del sito internet e chi per esso collabora si dichiarano estranei alle questioni date dagli autori nei vari post inseriti

e si offre possibilità di rettifica immediata se non ancora moderata.

info@denunceitaliane.it

(email riservata alle sole moderazioni. Per qualsiasi domanda o esperienza, utilizzare il forum)

Non rispondiamo via email alle varie domande che riceviamo, utilizzate il forum per avere delle risposte.

Leggete i termini d'uso presenti nella home page prima di postare o aprire nuovi topic.

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Domanda Denuncia

Denuncia 08/09/2013 00:13 #3533

  • Giuseppe
  • Avatar di Giuseppe Autore della discussione
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Io sottoscritto Talarico Giuseppe, denuncio quanto è accaduto a me e ad altre quattro persone,proprietarie di un terreno agricolo di circa 2.500 metri totali, che alcuni di noi usiamo come orto. Nell'anno 2009, siamo stati chiamati in causa da un nostro confinante, per un presunto sconfinamento. Causa che però è stata da noi vinta, in quanto non esistevano le irregolarità avanzate da parte attrice. Nella sentenza, il Giudice ha condannato parte attrice a pagare le spese di lite e per Compenso. Fin qui nulla di strano. Il fatto strano inizia quando l'avvocato che ci ha "difeso" stravolge la sentenza emessa dal tribunale di Milano! Anziché far pagare le spese a parte attrice, che è una impresa edile, pretende che siamo noi cinque a doverle pagare. La motivazione: che detta impresa, a causa della crisi che vi è nel settore dell'edilizia è impossibilitata a pagare. Quindi l'avvocato, ha pensato di far pagare a noi cinque le spese processuali, in più la sua parcella, che peraltro ha molto gonfiato! Come se tutto ciò non bastasse, quando ci siamo permessi di chiedere spiegazioni, si è affrettato a fare l'ingiunzione di pagamento, con pignoramento entro quaranta giorni. Mi chiedo: tutto ciò è ammissibile? Da notare che l'ordine degli avvocati di Busto Arsizio, quando ci ha convocati, in data 07/06/2013, per una conciliazione parcella, non si è degnata di visionare né la sentenza emessa dal Giudice e tantomeno la parcella chiesta da questo "signore", che il tutto ammonta alla modica cifra di € 9.770,00. A noi sembra che questo signore stia attuando un abuso di potere nei nostri confronti, approfittando del fatto che tutti i cinque siamo dei pensionati e quindi impossibilitati a creargli degli ostacoli in modo legale, a causa delle nostre difficoltà economiche. Vi ringrazio e se vi è possibile, sarei molto contento di avere un vostro consiglio su cosa fare.
Distinti Saluti
Giuseppe Talarico

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Denuncia 09/09/2013 00:47 #3537

  • luxlux
  • Avatar di luxlux
  • Offline
  • Moderator
  • Moderator
  • Messaggi: 3447
  • Karma: 74
  • Ringraziamenti ricevuti 365
Ciao Giuseppe,

Non sono un esperto in materia, forse potresti rivolgerti all'ordine delgi avvocati.

Tempo fa hanno scritto questa guida qui sul forum. Ti passo il link

www.denunceitaliane.it/forum/abuso-di-potere/21-denunciare-u...limitstart=0&start=6

Forse avrai qualche info in più, gli avvocati devono seguire comunque dei regolamenti e forse qualcosa si puòò fare, sperando di trovare tutti compiacenti lungo la strada.
Ringraziano per il messaggio: Giuseppe

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Moderatori: SaugKing
Tempo creazione pagina: 0.127 secondi
Powered by Forum Kunena

Viribus Unitis

Donazioni tramite Paypal.me

Donazioni per la gestione, la manutenzione, l'hosting e il dominio per denunceitaliane.it.

Per aiutarci a mantenere attivo denunceitaliane.it puoi utilizzare il seguente link paypal.me/denunceitaliane

Non utilizzando pubblicità all'interno del sito internet dipendiamo completamente dalle donazioni.

Grazie per il tuo supporto.